“vedere ed essere visti/sehen und gesehen werden”: RiCreAzioni li porta in giro per la città

“vedere ed essere visti/sehen und gesehen werden”

o meglio:

imparare a vedere

mostra in immagini e testi come prodotto del progetto “vedere ed essere visti” presso il centro di accoglienza profughi “Fischerhaus” di Vandoies (Alto Adige-Sudtirolo, Val Pusteria) (anni 2011-2013) e viaggio (“Ways to Vintl“) di Georg Hofer sui luoghi di fuga e tra i parenti di alcuni dei ragazzi richiedenti asilo.
autori delle foto: Georg Hofer, fotografo ed i ragazzi ospitati nel centro, diventati a loro volta fotografi e narratori.

RiCreAzioni ha visto la mostra in occasione di Euromediterranea 2014 – Bordelands e a suo modo vuol rendere omaggio

 ai protagonisti del progetto

 realizzando con il catalogo alcune paper bags, per far uscire  la mostra in città…

FOTO*

 

per approfondimenti: Euromediterranea:

descrizione e contatti per la mostra itinerante: http://www.provinz.bz.it/politische-bildung/616.asp

 

*Nota di RicreAzioni; su richiesta di un interessato- coinvolto nel progetto “vedere ed essere visti” cancello da questo mio post le foto delle 5 paper bags che avevo realizzato con un catalogo ricevuto in omaggio alla mostra allestita nell’ambito di Euromediterranea
(mercoledì 9 luglio 2014)

 

 

Annunci

Una Risposta to ““vedere ed essere visti/sehen und gesehen werden”: RiCreAzioni li porta in giro per la città”

  1. ricreazioni Says:

    in riferimento alla richiesta di cancellare le foto dal blog e al “divieto” di portare fuori da casa le borse (*Nota di RicreAzioni; su richiesta di un interessato- coinvolto nel progetto “vedere ed essere visti” cancello da questo mio post le foto delle 5 paper bags che avevo realizzato con un catalogo ricevuto in omaggio alla mostra allestita nell’ambito di Euromediterranea
    (mercoledì 9 luglio 2014))
    e al “divieto” di portare fuori da casa le borse di carta esprimo il mio dispiacere che esse abbiamo sortito questa reazione e dichiaro che con la trasformazione in borse, soggette necessariamente a usura e vita breve non intendevo togliere e/o annullare l’importanza e la gravità e la fragilità a questa realtà che ci riguarda tutti.
    con estrema sincerità
    gianna dessì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: