Archive for the ‘Buone notizie’ Category

c’è stata la festa dei nigerian’s carpets: quante emozioni!

giugno 26, 2018

alcune immagini della festa: mille momenti, mille emozioni!

                       servizio fotografico realizzato da Paolo Brillo (https://www.instagram.com/p/BkHjnd3Hnfl/?taken-by=paolobrillo)

 

articoli del blog correlati a questo post:

Annunci

“StraniereInSartoria? per non sentirsi straniere da nessuna parte !” ecco il progetto della SartoriaVintola18

maggio 24, 2018

i nostri ultimi post vi hanno raccontato un po’ di questo “rivoluzionario” progetto della SartoriaVintola18. Oggi vi presentiamo la scheda del progetto

StraniereInSartoria_progetto 2017_2018

untitled10

articoli del blog correlati:
– troppo impegnate per aggiornare il blog.. https://ricreazioni.wordpress.com/2018/05/08/troppo-impegnate-per-aggiornare-il-blog/
– e ora ci etichettiamo?
https://ricreazioni.wordpress.com/2018/05/18/e-ora-ci-etichettiamo

 

 

 

troppo impegnate per aggiornare il blog…

maggio 8, 2018

RiCreAzioni in questi ultimi mesi ha “messo in cantiere” diverse attività e non trova il tempo per aggiornare il proprio blog. Una delle attività che ci sta coinvolgendo moltissimo sia emotivamente che fisicamente è quella promossa e organizzata da SartoriaVintola18, piccola realtà bolzanina che già conoscete.

COLLAGE_2_corso cucito

StraniereInSartoria? per non sentirsi straniere da nessuna parte!”
LABORATORIO DI SARTORIA PER DONNE STRANIERE

per ora non abbiamo parole per descrivere questa incredibile, toccante e nuova esperienza, per ora quindi solo alcune immagini…

 

Prossimamente vi racconteremo di più

 

 

 

22 marzo: giornata mondiale dell’acqua

marzo 22, 2018

DSC00937

22 marzo: giornata mondiale dell’acqua

 in occasione di questa importante giornata pubblichiamo il comunicato stampa dell’associazione “mahlzeit – coltiviamo la vita – deboriada” (sito: http://www.mahlzeit.it):

Comunicato stampa: 22 marzo – Giornata mondiale dell’acqua – indagato: “Acqua virtuale”

Ognuno di noi inconsapevolmente utilizza ogni giorno fino a 5.300 litri di cosiddetta “acqua virtuale”. I circa 110 litri di acqua potabile che vengono utilizzati quotidianamente per la pulizia, la cucina, la doccia, il risciacquo, annaffiare le piante o per il bagno sembrano in comparazione al dato precedente estremamente poco. La maggior parte della nostra impronta idrica (water footprint) viene consumata come “acqua virtuale” per la produzione di cibo e beni di consumo.

Il 22 marzo, le Nazioni Unite celebrano la Giornata mondiale dell’acqua. La campagna Mahlzeit commemora i milioni di litri di “acqua virtuale” che si trovano negli alimenti e nei beni di consumo.

Come queste quantità si sommano lo mostra l’esempio della carne di bovino: Nel consueto allevamento intensivo di bestiame il manzo ha raggiunto il proprio peso di macellazione dopo circa tre anni. Fino ad allora, un animale aveva bisogno di circa 1.300 chilogrammi di mangime concentrato da vari cereali e soia, 7.200 chilogrammi di foraggio grezzo (mangime proveniente dal pascolo, fieno) e 24.000 litri di acqua da bere. Per la produzione di 1 kg di carne disossata sono necessari circa 15.500 litri di acqua virtuale. Solo 15.300 litri vengono utilizzati per il mangime.

Ma anche con beni altamente insospettabili, consumiamo molta acqua. Un litro di succo di mela contiene 950 litri di acqua virtuale, 850 litri in un litro di succo d’arancia, 1.000 litri in un litro di latte e 300 litri in un litro di birra.

L’elenco può essere allungato a piacere con tutti gli altri prodotti di consumo giornaliero: In 1 kg di pasta ci sono 1.400 litri di acqua virtuale, in 1 kg di burro 4.800 litri, in 1 kg di zucchero 1.500 litri, ecc. Si può continuare con tutti gli altri articoli di consumo: un’auto consuma 400.000 litri d’acqua per la sua produzione, un microchip 32.000 litri, un computer 20.000 litri, un jeans 11.000 litri, una maglietta 2.700 ecc*. Il nostro normale carrello della spesa contiene migliaia di litri di acqua al giorno. Questi numeri possono essere ridotti solo con un consumo consapevole. Da un lato, si può cercare di consumare meno e utilizzare più a lungo i beni di consumo. La ventesima t-shirt forse può rimanere nello scaffale del negozio e forse non servono neanche 10 jeans nell’armadio. Lo stesso vale per elettrodomestici, giocattoli e il tempo libero. Si può inoltre risparmiare acqua virtuale attraverso l’alimentazione favorendo i prodotti locali, acquistando verdure e frutta di stagione e mangiando meno carne.

In generale tutto ciò che viene importato è al di fuori del controllo della nostra produzione. E spesso è più facile del previsto: Invece di bere birra e succo si può risparmiare tonnellate di acqua virtuale bevendo dal rubinetto.

La campagna MahlZeit richiamerà l’attenzione sulla nostra “impronta idrica” il 22 marzo alle ore 10 in Piazza Walther a Bolzano con un “attacco educativo”.

* (Fonte: Vereinigung Deutscher Gewässerschutz e.V., 2008)

da Bolzano nei reparti pediatrici con Lucia Adamo e la fondazione Lene Thun

marzo 11, 2018

Questa mattina sfogliando Repubblica ho letto una bella storia vera che inserisco a pieno titolo nelle buone notizie raccolte da RiCreAzioni: non solo angioletti…

 

Ecco la bella storia: Lucia Adamo, con Thun per portare la terapia dell’argilla tra i bambini in ospedale

 

180113_190754_COLLAGE-1argilla per RiCreAzioni (collage di RiCreAzioni, 2017)

 

 

 

giovedì 8 marzo: Vintola’s Good Practices

marzo 1, 2018

Volantino_Definitivo JPG

giovedì 8 marzo: un pomeriggio diverso con le “Vintola’s good practices”

febbraio 26, 2018

Volantino_Definitivo JPG

 

una proposta per il pomeriggio dell’8 marzo da trascorrere in un clima piacevole ed accogliente e…

vedere e comprare creazioni della SartoriaVintola18, l’usato che fa bene, le camicie di RiCreAzioni, le borse del Bio che non trema

sperimentare e provare  lo yoga per bambini, ballare a ritmo di musica

farvi incuriosire dalla presentazione dei nostri progetti it’s tea time – corso d’inglese, lo spazio del cucito libero, computer senza frontiere, parliamo in italiano, la pannolinoteca del Melograno

gustare una merenda golosa

nota: il ricavato dalla vendita delle creazioni  della SartoriaVintola18, dell’usato che fa bene, delle camicie di RiCreAzioni, viene interamente destinato a persone e famiglie in difficoltà, a situazioni di emergenza, a progetti di solidarietà.

Vintola’s good practices
giovedì 8 marzo
ore 16.00 – 19.00
sala teatro del Centro Giovani Vintola 18
via Vintler 18, Bolzano

organizzazione: Ævvento al Vintola e Vintola18

mail: aevventovintola@gmail.com; info@centrogiovanivintola.it
Info: 0471 978418

Volantino_ 8 marzo_Vintola’s good practices

 

venerdì 23 febbraio: m’illumino di meno anche a Bolzano

febbraio 15, 2018

il quartiere Europa-Novacella aderisce all’iniziativa “m’illumino di meno” organizzando venerdì pomeriggio e sabato mattina diversi momenti di gioco, creatività e riflessione. RiCreAzioni sarà presente venerdì dalle 15 alle 18 con un laboratorio creativo di riciclo: “come fare borse di carta (paperbags) con i calendari scaduti”.

locandina_illumino_meno

 

Paperbags di RiCreAzioni

lab_03.03.16_4

prototipi_lab_paperbags_2

calendario 2017_cacciatori di briciole_1con il calendario 2017 dei Cacciatori di Briciole di Bolzano (RiCreAzioni, febbr. 2018)

 

alcune info su “m’illumino di meno”: radio caterpillar

Bolle in libertà

gennaio 23, 2018

dopo Pulizie Creative ecco Bolle in libertà…

il nuovo manuale di Elisa Nicoli

copertina_libro_E.Nicoli_2018

 

In pdf fronte e retro di copertina: Copertina_retro_Bolle_in_liberta_E.Nicoli

 

Ævvento al Vintola ora racconta e ringrazia…

novembre 23, 2017

Con grande piacere e soddisfazione pubblico sul mio blog le considerazioni, i ringraziamenti e gli auguri dello staff di Ævvento al Vintola dopo la chiusura di questo riuscito evento!
Gianna di RiCreAzioni e di staff Ævvento al Vintola

manifesto_ avvento_2017__it_web

La terza edizione di Ævvento al Vintola ha appena chiuso i battenti

ed è tempo di bilanci.

La due giorni di esposizione e vendita di artigianato di qualità, piccolo mercato contadino, laboratori, progetti solidali, cibo e bevande, svoltasi lo scorso fine settimana presso il Centro Giovani Vintola 18 si è appena conclusa e le organizzatrici dell’evento non possono essere che soddisfatte del successo della manifestazione.

La preoccupazione di proporre un evento che non fosse scambiato per uno dei tanti mercatini di Natale che da questo mese fino a dicembre popoleranno le varie piazze di tutti i comuni della provincia è stata cancellata dallo splendido clima festoso che si è creato nei vari spazi allestiti all’interno del Centro.

Primo fra tutti il Bar del Chiosco che ha letteralmente trasformato quello che di solito è un parcheggio di auto in una piazza in cui ritrovarsi tra amici: complici uno splendido sole nelle ore di luce e le lanternine accese al tramonto sui tavoli, si è riusciti a creare un’atmosfera davvero rilassata e familiare. Tanti sono stati i bolzanini che dopo qualche acquisto ai banchetti alimentari, si sono intrattenuti gustando la pizza di Armando con una birra o le caldarroste di Paolo con un brulè di mele.

All’interno, il teatro è stato trasformato in un grande open space: il bar, con tanto di tavolini e salottino per un momento di relax al caldo, non ha distratto i visitatori dall’anima di Ævvento al Vintola, ovvero il Calendario d’Ævvento. Sulla falsa riga del tipico calendario d’Avvento natalizio, nascondeva nelle sue finestrelle meravigliosi regali generosamente offerti dagli espositori e sorprese messe a disposizione dall’organizzazione. Il ricavato dalla vendita dei biglietti quest’anno è stato interamente devoluto per la realizzazione di un’aula informatica in un centro di formazione in Burkina Faso. I responsabili di tale progetto erano presenti durante la manifestazione e si sono potuti intrattenere con i visitatori. Sempre in teatro vi erano alcuni stand riservati ad associazioni, cooperative sociali e altre realtà solidali e un punto informativo di Banca Etica, generoso sostenitore dell’evento.

La palestra, che solitamente ospita attività sportive e i bambini della scuola Goethe, è stata trasformata a tempo di record in un variopinto e allegro mercato degli artigiani. Le organizzatrici si sono impegnate nella selezione di artigiani di qualità, creativi, attenti ai materiali che utilizzano e trasformano e che hanno poche occasioni di mettersi in mostra. Il pubblico ha ritrovato diversi espositori presenti nelle scorse edizioni, ma circa un terzo dei posti è stato riservato a espositori nuovi e il numero dei visitatori ha sicuramente premiato la scelta.

Al primo piano dell’edificio la varia offerta di laboratori ha stuzzicato l’interesse di grandi e piccini e il numero dei partecipanti è stata la giusta ricompensa per l’entusiasmo e la passione dei vari artigiani che li hanno proposti.

Annamaria, Cinzia, Gianna e Giulia, le quattro ideatrici di un evento articolato e complesso nella sua organizzazione, con tempi di allestimento e ripristino molto stretti, imprevisti, pratiche burocratiche, sono davvero felici di comunicare che il ricavato di quest’anno ha nettamente superato quello degli anni precedenti e consentirà loro di poter avviare e seguire alcuni importanti progetti di solidarietà. Sul sito www.aevventoalvintola.wordpress.com nei prossimi giorni si potrà leggere nel dettaglio come verranno destinati i soldi raccolti. Il Centro Giovani Vintola 18 e lo staff di Aevvento, come amano definirsi le quattro amiche, non finiranno mai di ringraziare tutti i volontari che sono stati coinvolti e che hanno reso possibile la riuscita di tutto ciò.

 

Cari espositori e produttori,

anche questa edizione di Ævvento ormai è archiviata.

Volevamo che fossero due giornate non solo di mercatino, ma di festa e armonia e crediamo di esserci riuscite. Questo era il nostro obiettivo principale.

Un grande ringraziamento va a voi tutti. Forse per qualcuno non è andata come sperava, per altri forse lo spazio a disposizione era un po’ stretto o non nel posto che avrebbe voluto, ma crediamo di avercela messa tutta per accogliervi con sincero affetto e trattarvi come ospiti di riguardo.

Sicuramente alcune cose andranno perfezionate e nuove ne andranno pensate, e se avete suggerimenti scriveteci! Ora però è certamente il momento di godere del successo!

Cari volontari e sostenitori di Ævvento,

Ce l’abbiamo fatta anche quest’anno! E quest’anno è stata davvero dura!  Volevamo fosse una bella festa per tutti, espositori e visitatori, e, se ci siamo riuscite, è sicuramente merito di quanti ci hanno sostenuto e affiancato in questi mesi di preparazione.

Eravamo partite già a maggio per non ritrovarci con l’acqua alla gola gli ultimi giorni, è successo davvero di tutto, ma la soddisfazione del risultato cancella ogni arrabbiatura, delusione, fatica.

A ognuno di voi lo abbiamo già detto a voce, ma desideriamo farlo ancora.

La lista dei ringraziamenti è lunga.

Iniziamo innanzitutto a ringraziare la nostra stella, quella del nostro bellissimo logo, ideata da Virginia. In particolare quest’anno ci è stata molto vicino e ci ha illuminato più di una volta!

Quest’anno Il Centro Giovani Vintola 18, oltre ad aver messo a disposizione i suoi spazi, è stato coinvolto nell’organizzazione e ha dimostrato grande disponibilità nei nostri confronti. Il primo grazie va quindi al Presidente Luciano Altieri e a tutto il direttivo del Centro.

Grazie al Centro Pippo, alle Formiche di Don Bosco, Walter e il Fotoclub Bolzano, alla cooperativa Vispa Teresa e alle circoscrizioni per averci messo a disposizione impianti e allestimenti.

Grazie alla Circoscrizione del Quartiere Centro-Piani-Rencio, a Conter Forniture e Paolo Ba.  per essersi fatti carico della stampa del materiale pubblicitario.

Grazie a Paola, per il supporto morale e lo stress a cui, come nostra grafica, l’abbiamo sottoposta facendole fare i salti mortali per accontentare le nostre richieste impossibili. Quest’anno il suo sforzo è stato condiviso con Zaccaria, al quale, oltre ai nostri biglietti da visita, dobbiamo gli allestimenti del Bar del Chiosco con i bellissimi tavoli che con le lanternine illuminate hanno creato una magica atmosfera. Grazie a tutti e due!

Quest’anno non avremmo potuto fare assolutamente nulla se Luca non avesse realizzato a tempo di record la certificazione di sicurezza che il Comune ha pensato bene di richiedere a pochi giorni dalla manifestazione. Un grande grazie va a lui dunque e anche le nostre scuse, se non siamo state impeccabili nel realizzare tutte le barriere e le altre misure di sicurezza e protezione che lui ci aveva suggerito…

Che dire degli chef in cucina?! Un più navigato Servilio ed un intrepido Stefano si sono letteralmente buttati in un’impresa rischiosa: accontentare un esercito di espositori ai quali era stato offerto un menù, reinventandosene in poche ore uno nuovo, ancora più stuzzicante e complicato. Ha funzionato tutto alla perfezione! Un grazie di cuore grandissimo!!! Certamente sono stati affiancati da una squadra incredibile di “cucinieri” e camerieri: primi fra tutti Simou e Fulvia, e a seguire Cristina G., Cristina M., Marzia, Patrizia B., Rosaria, Valentina.

E il Bar in Teatro?! Una vera chicca quest’anno con le alzatine e il salottino con l’angolo relax. Le instancabili Giovanna e Denise hanno saputo coordinarsi alla perfezione con la cucina. A loro e la loro squadra dobbiamo un ottimo incasso. Una squadra di splendide ragazze: Julia, Giuliana, Imane, Chiara, Cristina G., Valentina, Patrizia T., e chiaramente Camilla e Tessa, inossidabili tutto fare di Ævvento, ormai alla loro terza edizione: avevano cominciato piccine ora sono diventate ragazze! Grazie a tutte!!

All’Infopoint tutti i visitatori si ricorderanno di Gabi, che con gentilezza incredibile insieme alle “bambine del Vintola” ha saputo vendere in un giorno solo tutti i biscotti e gran parte dei biglietti del Calendario. E’ stata affiancata dalle preziosissime Ivana, Marzia e Teresa. Grazie!

Se la palestra ed i banchetti all’esterno non sono rimasti al buio lo dobbiamo a Demetrio e Franco che hanno testato tutte le luci e procurato i cavi per l’esterno.

Grazie di cuore a Maria S. che ha avuto l’onere di incassare i lunch box di tutti gli espositori e con Mirka, Tessa, Camilla, Denise hanno viziato gli espositori con numerosi giri di caffè di benvenuto.

Un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno lavorato all’esterno: Mirco L. e Michela, maghi della logistica, ormai esperti parcheggiatori ma anche abili mescitori di birra, insieme a Camilla, Federica, Mirka, Mirco R., Simou, Abdel Ghani, Demetrio, Marcello P, Armando e Oreste con le pizze e Paolo Bo con le castagne sono ormai un must del nostro Ævvento. Grazie!

Grazie agli addetti ai laboratori Alexandra e Mario che si sono destreggiati benissimo tra firme per la privacy, incasso quote di partecipazione, genitori ansiosi e bambini agitati e hanno contribuito al successo dei laboratori. Un ringraziamento particolare anche a quelli che i laboratori li hanno tenuti: Margaret, Bianca, Maria LR e Lorenzo e l’instancabile Fulvia con le sue aiutanti Denise, Betty, Flavia.

Grazie a tutti quanti hanno lavorato freneticamente per montare e poi smontare addobbi, pulizie e commissioni dell’ultimo minuto: “i ragazzi” di Marzia, Simou, Pierpaolo, Paolo Br, Zeno, Mauro, Marcello M, Fabio, Patrizia B., Maria LR e Mirco R.

Grazie a Paolo Br, ormai fotografo ufficiale, per aver immortalato i vari momenti dell’evento.

A tutti coloro che hanno distribuito il materiale promozionale.

A tutti coloro che hanno infornato biscotti e torte: Cinzia, Gianna, Giulia, Rosaria, Cristina G., Omi, Ivana, Giovanna, Virginia, Patrizia B., Lidia, Valentina, Mirka, Betty, Fulvia, Nadia Dudu, Nadia P., Laura, Daniela, Margherita, Alexandra, Ivo, Maria, Helmuth, Giuliana N.

……  e a tutti quanti si sono trovati a passare dalle parti del Vintola e sono stati coinvolti anche solo per cinque preziosi minuti! Grazie!!!

And last but not least un affettuoso e doveroso “ringraziamento consapevole” alle nostre famiglie e soprattutto ai nostri mariti che per settimane hanno saputo e dovuto sopportare le nostre tensioni, malumori, arrabbiature, ritardi, cene improvvisate, ecc., ma che hanno davvero condiviso con noi anche gioie e risate… e che ora vorrebbero sentire parlare d’altro!

Ringraziamo infine tutti i visitatori che hanno accolto il nostro invito a visitare Ævvento al Vintola e ci hanno ripagato di tutti gli sforzi fatti.

Per noi è stata un’esperienza fantastica!

Un augurio di serene feste a tutti e arrivederci ad Ævvento al Vintola 2018!!!

Lo staff di Ævvent
Annamaria, Cinzia, Gianna, Giulia

dscn5897_bis2

Bolzano 22 novembre 2017

mail: aevventovintola@gmail.com
sito di Ævvento